Wedding tour tuscany Maremma

Posted on

“Mi serve un antidoto: una favola, un amore, un bacio.”

E’ proprio con queste parole che voglio condurvi, mano nella mano, nel fiabesco percorso che ho avuto modo di vivere settimane fa in Maremma grazie al progetto Wedding tour lifestyle.

E’ stata un’esperienza all’insegna dei profumi, sapori e colori di una terra che poco conoscevo. Un territorio incorniciato dal mare, dalla semplicità e dalla bellezza che un po’ mi ha ricordato la mia Napoli.

Calore delle persone, gioia di vivere, amor in ciò in cui si crede che mi hanno fatto ritornare a casa con il cuore ancora più ricco.

Mi sono cimentata in nuove prove ( corsa in rally, timonare una barca a vela, preparare i tradizionali “pici” toscani) che mi hanno dato la possibilità di apprezzare ancora di più la mia me che spesso per insicurezze o timori si nasconde.

Ho scoperto che organizzare un matrimonio cela dietro di sé tanti dettagli, accortezze e fatiche che proprio non avrei immaginato. Ma grazie a wedding planner professionisti come Valentina Franci e Nicoletta del Gaudio ( organizzatrici di questo immenso progetto) ogni sacrificio verrà ricompensato poi da un bellissimo ricordo.

Sono stati giorni di scambio di emozioni, di nuove consapevolezze, di occhi meravigliati dalla bellezza della natura. Giorni di sorrisi, di avventure, di cene di gala, di eleganza, ma soprattutto giorni di genuinità e belle anime.

So bene che i ringraziamenti di norma si usa farli a fine pagina, ma fin da subito io ringrazio tutti coloro che mi hanno fatto compagnia in questa avventura.

E’ anche e soprattutto quando si evince il lato umano degli altri che le cose spiccano il volo più in alto.

Perciò grazie anche per aver creduto in me; grazie di cuore Laura D’Ambrosio per la fiducia.

Grazie per la pazienza e il supporto del bravissimo fotografo Frank Catucci.

Grazie a tutti gli sponsor, e grazie a tutti i miei colleghi di viaggio per esser entrati a far parte di uno dei tanti ricordi che custodirò con grande affetto.

Pronti a scoprire di più?

Il progetto animato e organizzato da Valentina Franci e Nicoletta del Gaudio nasce in particolare modo per lasciar scoprire gli incantevoli diamanti nascosti del territorio della Maremma. Una terra pullulante di sorprese, tanto che sono sempre di più le coppie, anche straniere, che scelgono la Maremma come scenografia vivente del giorno più importante della loro vita.
Ed è proprio qui che siamo entrati in gioco noi – fortunati – scelti per poter vivere a 360 gradi tutto ciò che la Maremma ha da offrire sia dal punto di vista del turismo, ma anche come location per un evento grandioso come un matrimonio.

La mia permanenza breve, ma intensa, mi ha lasciato un segno indelebile. Vogliosa di lasciar sentire anche a voi le emozioni provate, cercherò di riassumervi il tour descrivendo il tutto in quattro aggettivi, che secondo me ricalcano appieno la vera essenza di quei giorni trascorsi.
Colore, adrenalina, romanticismo e eleganza: questo è stato il mio wedding tour tuscany.

IL WEDDING TOUR TUSCANY E’ STATO…

COLORE

Il nostro soggiorno in Maremma è stato coccolato fin dalle prime luci del mattino dalla splendida location Resort Baia Scarlino.
Colore blu del mare, incorniciato da innumerevoli barche e velieri, che si poteva ammirare dalla terrazza dei nostri appartamenti. Camere spaziose e dotate di ogni comfort. Colazioni gustose e ricche.
Tutto estremamente favoloso! Ogni buongiorno dovrebbe iniziare cosi.

Resort Baia Scarlino.

Colori da dipinto simili ai quadri di Van Gogh li abbiamo riscoperti poi nel magnifico tramonto che ci ha dato il benvenuto la prima sera tra le colline del Gavoranno.
Sfumature di violetto, rosa e arancio tra i vigneti verdi ci hanno fatto spazio nella cantina Rigoloccio dove ad attenderci c’era un’esperienza wine and foodtasting.
Esplosione di sapori e profumi con i quali questa terra continuava ad ammaliarci e incantarci!

Cantina Rigoloccio, Gavorrano.

Ma dove c’è colore c’è anche buon cibo. Una delle nostre prime degustazioni immersa nei sapori più vivi della Toscana è stata a Scarlino presso il ristorante La Vecchia Locanda. Ad attenderci piatti tipici della tradizione a base dei cosiddetti “marroni” (castagne). Un bel brindisi tutti insieme tra foto e chiacchiere e il nostro inizio tour non poteva che preannunciare un prosieguo con i fiocchi.
La cena infatti in Maremma è stata deliziata dal sorriso smagliante e coinvolgente della chef Daiana Cecconi dell’Alberguccio Ranch Hotel.
Sotto l’attenta guida di Daiana io e altre mie colleghe ci siamo cimentate nella preparazione dei conosciutissimi“pici” toscani (pasta tipica fatta in casa). E tra un pizzico di farina, un sorriso imbarazzato, e tanta tradizione la nostra cena è stata servita tra profumi d’infanzia e buona compagnia.

ADRENALINA

Grazie a Valentina Franci e a Nicoletta del Gaudio questo tour ha assunto anche i toni di un’esperienza esplosiva e adrenalinica. Come?
Siamo stati messi alla prova inaspettatamente con una corsa ad alta velocità in un auto da rally! Curve spericolate, salite e discese: 10 minuti con il cuore in gola!
Adrenalina che si è ripetuta il secondo giorno tra le onde delle coste della Maremma a bordo di una barca a vela. Chi mi conosce sa benissimo quanto sia forte il mio legame con il mare e all’invito del capitano del team del Club Velico di Castiglione della Pescaia di poter provare a timonarla, non ho assolutamente esitato.
Un’emozione che mi resterà nel cuore soprattutto per i complimenti ricevuti.
Queste esperienze cosi entusiasmanti mi hanno dato modo di segnare con un’altra crocetta due dei desideri appuntati sulla mia check list.
Di forte impatto emotivo e suggestione è stata anche la visita guidata nel parco delle Colline Metallifere del Gavoranno. Esplorare e conoscere in maniera approfondita tali luoghi lascia sempre un segno indelebile.

ROMANTICISMO

Dove c’è matrimonio c’è romanticismo.
Il nostro l’abbiamo riscoperto in tre esperienze particolari.
Sole che picchietta sulla pelle e profumo di salsedine ci hanno accompagnato per tutta la mattinata con un piacevole giro in barca tra le coste a picco sul mare della Maremma.
Grazie alla passione che li anima e i sorrisi aperti della coppia ( anche nella vita) dei simpaticissimi Fulvia e Andrea ( capitani della barca ) mi sono sentita a casa. A furia di guardare il mare color verde smeraldo anche i nostri occhi hanno assunto quei toni di sfumatura. Un tripudio di bellezza che riempie l’anima e fa respirare il cuore di felicità.
Felicità e romanticismo che si sono spinti anche nella splendida location Cala Felice incastonata nelle rocce che si tuffano in mare.
Un pranzo davvero principesco con una vista senza uguali che non poteva far altro che combaciare perfettamente con la targa incisa su un’altalena presente proprio sulla spiaggia del luogo con su scritto “The place to be happy”.
Ma i due paesaggi sconfinati e colorati dalle colline verdeggianti toscane che ho potuto ammirare sia dal Castello di Scarlino che dalla Casa Rossa a Castiglione della Pescaia non hanno fatto altro che consolidare il mio amore spassionato per la Maremma.

Giro in barca.
Casa Rossa.

Cala Felice.

ELEGANZA

Luci soffuse di candele, una tavola chilometrica di legno apparecchiata con eleganza e impreziosita da fiori dai colori tenui, abiti sfarzosi, musica di violini: una favola che ha preso vita l’ultima sera con la cena di gala alla Tenuta Rocca di Montemassi.
Una location da sogno per incoronare nel migliore dei modi questo nostro soggiorno in Maremma. Sentirsi una principessa non è mai stato così facile anche grazie all’abito di Mangano che ha reso ancora più magica la serata.
Un tripudio di bellezza e arte che ha raggiunto poi l’ultimo giorno il suo culmine con la visita del borgo di Massa Marittima. Qui oltre allo shooting fotografico degli sposi all’interno della Biblioteca comunale, un piccolo shooting personale da parte di Frank Cantucci ha fatto sentire anche me e Daniela due “dive” , con vestiti che libravano al vento e luci che filtravano tra le imponenti mura del duomo principale della città. La permanenza in questa terra ospitale si è poi conclusa nel complesso della Chiesa di Sant’Agostino con un aperitivo dove tra buon cibo e calici di vino e sorrisi ci siamo ripromessi tutti di rincontrarci quanto prima.

Tenuta Rocca di Montemassi.
Massa Marittima.
Massa Marittima.

Un’esperienza questa in Maremma che ha saputo regalarmi tanto da ogni punto di vista.
In primis umano, poi culturalmente lasciandomi scoprire una terra che ha da offrire moltissimo, cosi come tutta la nostra Italia.
Un’esperienza che mi ha fatto crescere e concretizzare nuove consapevolezze rafforzandomi.
Un’esperienza che ha fatto risvegliare quella me sognatrice un po’ assopita, quella che prima di chiudere gli occhi quando è a letto ripete tra se e se “poi si avvera!”.
Quella me fatta di sensazioni su pelle e desideri di zucchero. Quella me tenera, fragile e donna.
Quella me che grazie a tutto questo mi ha reso più intera di quanto potessi immaginare.

Un’esperienza perciò che custodirò sempre tra i ricordi più belli ed insieme a loro i volti e i sorrisi di tutti i miei colleghi di viaggio divenuti poi amici.
Grazie ragazzi.
Grazie Maremma.


Vi ricordo come sempre il mio profilo Instagram @veryblond per scoprire tutto ciò e molto di più sul mio mondo.

XOXO

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *