dashblog logo
Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="4288"]

Cose da fare e fotografare in Costiera Amalfitana

Posted on

Ognuno di noi ha nel cuore il suo posto felice.
Quello in cui ci si sente liberi dalle gabbie del mondo; quelli che si lasciano respirare a pieni polmoni e che ti consigliano sempre le sensazioni giuste. Quei posti che senti tuoi da sempre, che sanno di profumi d’infanzia, di bello, di genuino, di spensieratezza.
Ecco, uno dei miei posti felici è proprio la Costiera Amalfitana, e so per certo che dopo avervi portato con me tra le sue bellezze diventerà anche uno dei vostri luoghi del cuore.
Alla Costiera Amalfitana è innegabile non accostarci l’elemento del mare, o il profumo dei limoni che costeggiano lungo tutte le sue colline.
Ma Costiera sono anche le passeggiate tra i viali tempestati di ceramiche colorate, le voci della gente del luogo e dei turisti meravigliati, il sapore di un gelato in piazzetta e un tuffo nell’acqua più cristallina della Campania.
Tutti prima o poi nella vita sono passati di qui. Il richiamo della Costiera Amalfitana è infatti troppo forte da poter essere ignorato: spiagge meravigliose, calette segrete, giardini floreali, questo è ancora di più c’è da scoprire percorrendo la Statale Panoramica 163 che da Positano a Vietri racchiude tutti questi scorci paradisiaci e senza tempo.
In questo mio racconto ho deciso di illustrarvi i luoghi più caratteristici che ho avuto modo di visitare in maniera più approfondita (mancano anche a me ancora delle perle) , ma soprattutto i più “instagrammabili” della Costiera.
Armatevi quindi di macchine fotografiche e smartphone e seguitemi in questo viaggio nella meraviglia!

Positano.

LA COSTIERA AMALFITANA E LE SUE MERAVIGLIE

  1. Positano
    Prima tappa in Costiera Amalfitana è senza dubbio Positano, che con la sua cupola in maiolica di Santa Maria Assunta illumina tutto il paesaggio dall’alto.
    La caratteristica che colpisce di più sono le sue innumerevoli casine colorate che sono abbarbicate le une sulle altre, quasi aggrappate alla roccia che dolcemente discende fino a mare. Ma il colpo d’occhio vi è anche tra le sue stradine strette acciottolate, arricchite dalle variopinte boutique con produzione di sandali e vestiti artigianali famosi in tutti il mondo! Cosi come le sue ceramiche che rendono ogni scorcio la tavolozza di un pittore, fino ad arrivare alle botteghe dei fruttivendoli che mettono in mostra limoni e cedri grandi come angurie. Con le caffetterie vista mare e poi con le gallerie d’arte avrete solo l’imbarazzo della scelta.
    Due le spiagge: la Spiaggia del Fornillo, e la Spiaggia Grande, ai piedi del paese perfetta per degli scatti da togliere il fiato.
    Ma altrettanto pazzesca la vista che si può godere dalla terrazza dell’hotel Le Sirenuse: un tripudio di colori, fiori, e blu del mare inonderà i vostri occhi e il vostro cuore tanto da farvi rivivere su pelle un assaggio della “Dolce Vita”.
Positano.
Positano.
Ceramiche di Positano.
Hotel Le Sirenuse, Positano.

2. Amalfi
Amalfi condivide con Positano l’appellativo di località più importante della Costiera Amalfitana. Dal Duomo, al museo della carta fino alle vie dello shopping nei negozietti del centro, sarà estremamente facile innamorarvi di lei.
La Cattedrale di Sant’Andrea poi con il suo fascino che ricorda le bellissime moschee africane, domina la piazza principale di Amalfi. Si trova infatti in fondo ad una lunghissima rampa di scale, che la collocano in posizione a mo’ regina sull’intera piazza. Lasciarsi conquistare dall’incantevole Amalfi non è difficile, soprattutto se la nostra passeggiata viene accompagnata da un ottimo sorbetto o una torta delizia al limone davanti a uno dei paesaggi più romantici dello Stivale.

3. Ravello
Ravello è giardini paradisiaci e panorami che ispirano l’infinito. Si trova a meno di 10 chilometri da Amalfi, alle pendici dei Monti Lattari. Imperdibili le visite alla Villa Rufolo e Villa Cimbrone che con 7€ di biglietto sia per l’una che per l’altra , potrete godere di una vista sul golfo davvero spettacolare! La prima ex residenza della famiglia Rufolo vi sorprenderà per i suoi angoli segreti, i panorami a picco sul mare accompagnati dal suo segno riconoscibile di un giardino di fiori dai mille colori. L’altra, Villa Cimbrone è definita la corona d’oro di Ravello e denominata da Gore Vidal “il posto più bello del mondo”, e non senza ragione. Anche qui tra roseti, viali alberati, castelli fiabeschi e statue che ne fanno da cornice, questo posto è una tappa imperdibile per ogni sognatore. Il suo fiore all’occhiello è la rinomata terrazza dell’infinito che la qualifica come uno dei luoghi dalle viste più memorabili della costiera. Da qui cielo e mare è come se si abbracciassero senza saper dove inizia l’uno e finisca l’altro: due innamorati che si tengono stretti.

Io e mia sorella a Ravello. Villa Rufolo.
Villa Rufolo, Ravello.
Villa Rufolo, Ravello.
Villa Cimbrone, Ravello.
Villa Cimbrone, Ravello.
Villa Cimbrone, Ravello.

4. Minori
Dopo Ravello, si raggiunge Minori.
La Villa Marittima Romana e la Basilica di S. Trofimena sono le due principali attrazioni qui, dopo le bellezze del paesaggio e della costa. Una piccola sosta per un delizioso dolcetto nella pasticceria di Sal de Riso, uno dei più rinomati pasticceri della costiera, renderà ancora più dolce il vostro on the road. Dai dolci al limone, alla caprese, dal babà profumato al limoncello, ai gelati alla frutta, fino ai liquori realizzati con i prodotti della Costa d’Amalfi tutto acquisirà quel quid in più.

Pasticceria Sal De Riso, Minori.
Caprese. Pasticceria Sal De Riso, Minori.

5. Cetara
Cetara: colatura d’alici! Questo piccolo comune della Costiera Amalfitana è conosciuto in tutto il mondo, non solo per le acque cristalline, ma soprattutto per la celeberrima “colatura di alici” che la rende uno dei posti perfetti per una pausa pranzo in riva al mare.
Cetara ricorda in tutto e per tutto un piccolo borgo antico con i suoi vecchi pescherecci, le tonnare storiche ammassate lungo la spiaggia, la brezza che viene dal mare, e la sua torretta che bacia l’intero luogo, fanno di Cetara un paradiso da non voler più lasciare.

Cetara.
Cetara.
Cetara.

6. Vietri sul Mare
Un’altra tappa da non perdere assolutamente nel vostro percorso verso la Costiera Amalfitana è Vietri sul Mare. Acqua blu cobalto, scorci segreti, spiagge incantevoli, ma soprattutto le ceramiche più invidiate al mondo!
Ciò che più mi è rimasto nel cuore di questo piccolo borgo è sicuramente un piccolo viale presente a Marina di Vietri in cui è possibile perdersi in mille colori.
In questa stradina le pareti di molte casine sono addobbate da grandi cesti di fiori, mosaici, quadrucci variopinti. Il tutto è accompagnato dalle pareti dipinte tutte di blu, azzurro, rosso smeraldo, giallo e verde. Sembra di essere catapultati in una fiaba dove il protagonista sei proprio tu!

Vietri sul Mare.
Vietri Sul Mare.

Queste sono solo alcune delle perle più ammirate e apprezzate della Costiera Amalfitana.


Se nel leggermi vi siete persi anche solo un po’ quanto me in queste meraviglie allora cosa state aspettando? La bellezza va condivisa ma più di tutto va vissuta.

Come sempre vi aspetto anche sul mio profilo Instagram https://www.instagram.com/veryblond/

XOXO

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *