Zurigo a dicembre

Posted on

E tu ci credi ancora?

Il Natale per me fin da piccola è gioia, calore, famiglia, abbracci, spensieratezza e amore. Ho sempre atteso questo periodo dell’anno con un entusiasmo tale da sciogliere anche gli animi dei più cinici Grinch. Poi la vita sconvolge, travolge, disincanta, delude un po’, ferisce, e pur rialzandoti, la tua “mini me” tende a celarsi sempre di più. Ci sono vuoti dentro che il Natale ha sempre colmato, un po’ come una distrazione, che però leviga senza mai estirpare dalla radice. Eppure ho sempre lottato senza smettere di crederci ripetendomi “tanto poi anche a te si avvera!”. Ed è con questa nota di speranza che mi accingo anche quest’anno a vivermi appieno questo periodo magico. Se smetto di sognare muoio un po’ dentro, ed io invece voglio brillare. I sogni più belli si realizzano alle persone più tenaci e forse a me spetta davvero qualcosa di sorprendente. Perciò naso all’insù, meraviglia negli occhi: desiderio espresso.
E dove poter acquisire il caldo spirito del Natale se non in una città dedita a questa festa con i suoi mercatini come Zurigo?
Passaporto alla mano, valigie pronte, cuori aperti allo stupore e festeggiamo insieme l’avvento del Natale avvolti dall’atmosfera fatata zurighese.

Zurigo.

Zurigo (anche se per un soggiorno breve) è stata una città che mi ha sorpreso e incantata non solo per i suoi suggestivi mercatini di Natale e luminarie, ma anche per il suo carattere urbano, elegante, moderno e ordinato.
Una città vivace che riesce a coniugare gli scorci da cartolina con quartieri industriali. Una meta ideale sia per un weekend romantico, sia per chi desidera ballare e ascoltare buona musica, oppure per chi come me e la mia amica vuole godersi a 360 gradi l’aria natalizia e la magia racchiusa in questo periodo dell’anno.

Zurigo.

Il nostro soggiorno in questo diamante svizzero parte dalla location Hotel 25hours Langstrasse che ha aggiunto ancora più bellezza al nostro viaggio.
Per la seconda volta ospitata dall’eccezionale catena di Hotel 25hours questo di Zurigo non ha deluso affatto le aspettative che quello di Berlino un mese fa mi aveva già regalato.
Anche qui si respira un clima giovanile, colorato, di innovazione e super moderno!
Gli ambienti sono tutti dettagliati e studiati per creare impatto visivo, ma soprattutto meraviglia e sorpresa. Cosi come le stanze sempre molto spaziose e con vetrate sulla città. La colazione poi nella sala principale, con ampio spazio tra il dolce e il salato, ha reso i nostri risvegli ancora più piacevoli e gustosi. La chicca? La sauna all’ultimo piano in cui ci si può intrattenere per un momento di puro relax staccando la spina da tutto e tutti. Una tisana calda vista arcobaleno (che ci ha dato il buongiorno l’ultima mattina) e tutti i sensi erano appagati e soddisfatti per un rientro a casa carico e grintoso!

Hotel 25hours Langstrasse.

Hotel 25hours Langstrasse.

Hotel 25hours Langstrasse.

Hotel 25hours Langstrasse.

I MERCATINI DI NATALE A ZURIGO

Tutta la città ci ha avvolto con una luce calda, pervasa da profumi di cannella, vin brule e suoni gioiosi di melodie natalizie che ci hanno fatto ritornare bambine. Vivere quell’incredibile atmosfera con quella leggerezza autentica e pura che riempie di sensazioni buone e positive.
Qui di seguito vi lascio l’elenco dei mercatini che noi abbiamo visitato, tra i più noti della città.

– Wienachtsdorf

Uno dei mercatini di Natale più grandi di Zurigo si trova davanti al Teatro dell’Opera, sulla Sechseläutenplatz. A pochi passi dal Lago di Zurigo, è costellato da più di 100 bancarelle racchiuse in casine di legno e da un coloratissimo carosello che creano un accogliente villaggio di Babbo Natale.
Tra gioielli, reperti insoliti, e cibo di ogni genere e sapore c’è solo l’imbarazzo della scelta. Una perfetta coesione tra atmosfera natalizia e shopping, sorseggiando un caldo punch accompagnato da dolcissimi mini pancakes. Sulla Sechseläutenplatz, vi è anche una pista di pattinaggio che attira grandi e piccini a compiere evoluzioni sul ghiaccio. Un grazioso biscotto Gingerbread, un albero maestoso punto focale della piazza, canzoncine natalizie e il rituale di una perfetta giornata natalizia raggiunge l’apice della magia.

Zurigo.

 

Zurigo.

Zurigo.

– Christkindlimarkt

Dall’aereoporto di Zurigo per arrivare in città un treno della metropolitana ci ha condotte nella stazione centrale di Zurigo. Fin da subito il colpo d’occhio è stato sorprendente poichè è proprio qui che si trova un altro mercatino di Natale, uno dei più grandi d’Europa al coperto. 150 bancarelle vi ammalieranno e vi condurranno passo dopo passo verso il pezzo forte che ruba tutta la scena, ossia l’albero di Natale alto 15 metri addobbato con migliaia di luminosissimi cristalli Swarovski. Un emozione che ha azzerato ogni cosa. Basta un soffio di magia per portare via tutto, per lasciare solo serenità, per spezzare tutto quello che mi ha ferito fino a ieri.

Zurigo.

Zurigo.

– Singing Christmas Tree” il musicale mercatino di Natale

Percorrendo la Bahnhofstrasse, (una delle strade più popolate di negozi e locali) ci si imbatte, nel mercatino di Natale della Werdmühleplatz. La sua peculiarità è il Singing Christmas Tree. Su un palco a forma di albero di Natale, alto quanto una casa, vari cori di bambini del conservatorio della città, vestiti proprio come delle decorazioni natalizie, intrattengono turisti e cittadini con cori natalizi che commuovono e emozionano.
Uno dei momenti più belli e emozionanti che ho vissuto in questa città.

Zurigo.

– Mercatino di Natale nella City

Il mercatino di Natale nella Lintheschergasse, tra i grandi magazzini Jelmoli e Globus, vicino alla Bahnhofstrasse, è perfetto per fare shopping e degustare varie delizie. Gli artigiani espongono qui le proprie creazioni su bancarelle graziosamente addobbate. Giocattoli e dolciumi in abbondanza rendono in questo mercato l’atmosfera particolarmente avvolgente.

Zurigo.

– Illuminarium

Nei pressi del Museo Nazionale di Zurigo, ci si può immediatamente immergere in un mondo incantato quello di Illuminarium.
Qui si può assistere ad un meraviglioso spettacolo fatto di luci, illusioni, musica e gastronomia incentrato sulla creatura leggendaria Yuki.
Testa all’insù per vivere un sogno ad occhi aperti!

Zurigo.

Zurigo.

Durante questa passeggiata, tra scorci fiabeschi e vie illuminate e decorate del centro città, vi consiglio una sosta in uno dei numerosi e accoglienti Caffè o cioccolaterie. La più rinomata Bachmann per una vera immersione nei profumi del cioccolato oppure quella decorata da cascate di fiori del Cafè Elena.

Cafè Elena, Zurigo.

Zurigo.

Ed è con questo racconto del mio ultimo viaggio, pervaso dalla magia, che vi lascio anche i miei auguri per queste feste di Natale.
Con il tempo e con gli anni che scorrono ho capito che nulla va forzato. Siamo sempre alla ricerca di finali da film, aspettative idealizzate. Eppure ho capito che tutto questo non va richiesto, nessun gesto deve essere guidato all’altro, come un messaggio, un incontro, una parola d’affetto.
Le emozioni così come le persone arrivano e basta. Restano e basta. Vanno via e basta.
Non c’è bisogno di rincorrere, afferrare, complicarsi l’esistenza.
L’amore è una cosa così semplice, come canta Tiziano Ferro, che non manca di nulla soprattutto di sincerità.
Perciò i miei auguri per voi e per me si basano su questo: siate sinceri nel donare, nel ricevere, nel vivere.
Siate comprensivi con i vostri errori, siate clementi con i vostri inciampi. Siate sinceri con tutti i vostri bronci promettendovi che sarete in grado di trasformarli poi in sorrisi.


Per voi.
Per me.
Vogliatevi bene.

 

 

Come sempre vi suggerisco di seguirmi anche sul mio profilo Instagram @veryblond !

XOXO

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *